Circa 150 vasetti di confetture di frutta e passata di pomodoro provenienti da agricoltura sociale e biologica sono stati donati dall’AMMI – Associazione Mogli Medici Italiani  – sezione di Mantova alla fondazione Mons. Mazzali di Mantova.

L’AMMI è un’associazione No Profit costituita dalle mogli, dalle vedove, dalle compagne e dalle madri dei medici e dei laureati in odontoiatria, dalle donne medico, dalle farmaciste e dalle biologhe, riunite dal comune desiderio di finanziare la ricerca in campo medico. Nacque nel 1970 proprio a Mantova ad opera di Wanda Capobianco per poi diffondersi a livello nazionale.

Le confetture e la passata sono state prodotte dalla cooperativa agricola sociale Kodemundi Onlus presso corte Maddalena in Curtatone.

Kodemundi produce frutta e ortaggi secondo i criteri dell’agricoltura biologica ed offre lavoro a persone, che richiedono protezione internazionale, fa parte della rete dell’Agricoltura sociale della Lombardia e vende i propri prodotti in corte e di sabato sul Rio al mercato contadino del consorzio Agrituristico.

La coop, presidente il Sign. Luciano Chinaglia, nasce nel 2015, su iniziativa dell’Associazione di volontariato Comitato Mantova solidale, la quale, con presidente la Dott.ssa Elena Dina, dal 2013 opera con le prestazioni volontarie e gratuite dei propri associati nel settore della solidarietà sociale nel territorio mantovano al fine di favorire l’incontro, l’accoglienza e il sostegno a persone provenienti da situazioni di guerra, povertà, violazione dei diritti umani e in generale a soggetti in condizioni di fragilità.

Nella foto la delegazione dell’AMMI col Presidente del Mazzali, Luca Talarico.